Diaspora Casilino 900

Fotografo: Alessandra Quadri
Lo sgombero del Casilno 900, il più grande insediamento Rom illegale d'Europa, è avvenuto tra il 19 gennaio e il 15 febbraio 2010. Gli ultimi degli oltre 700 abitanti di questo campo sono stati trasferiti in diversi campi "legali" nella periferia di Roma. Avvenuto nell'ambito del "pacchetto sicurezza" voluto dal governo e dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, lo sgombero è stato definito da molte organizzazioni non governative come un  "atto di pulizia etnica". Il campo Casilino 900 venne originalmente occupato da sfollati italiani durante la Seconda guerra mondiale. Negli anni novanta era occupato quasi interamente da comunità rom provenienti dai Balcani. Lo sgombero è avvenuto dopo 40 anni di occupazione. Alessandra Quadri ha documentato le vicende dei Rom della capitale, e in particolare di questo campo, dal 2006.

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24